TORNA A RECENSIONI CD                                                                  BACK TO CD REVIEWS

__________________________________________________________________________

 

  DEEPDIVE MAGAZINE - Nassjo - Svezia 

(flag Traduzione italiano)

     Torna a originale                                         Back to original

 

 

Go to english translation 

____________________________________________________________

 

 

alla skivor »

Massimo Aiello - "A Tribute To Beethoven"
Album (Art Classics)

Beh, questo disco è una delle cose più inspiegabili che siano successe durante gli otto mesi che Deepdive è esistito. Arriva un disco in tributo al vecchio Ludwig van Beethoven. Si rivela essere di un italiano di nome Massimo Aiello che ha rifatto la Sinfonia n.9 di Beethoven, inclusa la sua batteria! Per voi che non sapete ancora, non capita ogni giorno che pubblichiamo recensioni su vecchi classici, e come questo “teppista” dall’Italia abbia trovato noi svedesi (che diversamente ascoltiamo musica rock) è un mistero ancora più grande! Ma si, adesso guardiamo le cose da una prospettiva più ampia. Mettere una batteria moderna su vecchie sinfonie è, per quello che ho capito, abbastanza originale. Se lui ha copiato il resto della musica da qualche cd o cosa, non lo so, ma sembra l’originale (del quale non avevo sentito molto tranne il vecchio “rullo cult” di Kubrick in “A Clockwork Orange”). La musica classica è abbastanza soft da ascoltare quando uno vuole rilassarsi o ha problemi ad addormentarsi. La batteria jazz forse tira su un po’ l’atmosfera (ma dipende anche a chi lo chiedi). Il disco è composto di ottanta minuti di meravigliosa musica, composta da uno dei più grandi compositori mai esistiti, non posso commentare meglio se non dire che Beethoven era un tipo “cool”. Anche questo Massimo sembra essere un tipo molto “cool”, se ti piace….la post-classic symphony alternative, procurati “Tribute to Beethoven-Drum in the Symphony no.9”!

David Johansson (2003-10-31)