TORNA A RECENSIONI CD                                            BACK TO CD REVIEWS

___________________________________________________________________________________________________

 

MUSIK AN SICH... - Hamm - Germania (www.musikansich.de)

On-line (Tedesco) (http://www.musikansich.de/review.php?id=440) On-line (German)

( Traduzione italiano)

   Go to english translation     

Torna a originale                                         Back to original

____________________________________________________________________________________________________________

 
                                                                             
 

  Musik an sich

                                                    
Massimo Aiello

A Tribute To Beethoven: Drum in the 9th Symphony

Info

Musikrichtung: Klassik / Jazz

VÖ: ?

(Azzura Music)

Internet:

http://www.massimoaiello.com/




 

Beethoven era (ness)un batterista! L’idea suona in qualche modo abbastanza trasversale. Rockband, le opere classiche accompagnate da strumenti della musica popolare, una cosa simile c’è già da decine d’anni. Un batterista che fa suonare un’incisione della Nona sinfonia di Beethoven e sopra questa suona la sua batteria, deve però o avere una grande noia o solo essere pieno di creatività. Fondamentalmente è del tutto comprensibile, in fondo il compositore alla sua epoca non aveva a disposizione una batteria, poiché essa fu inventata nel quadro del successo del jazz all’inizio del 20° secolo. Chi lo sa, forse Beethoven avrebbe utilizzato una batteria, se ne avesse avuto la possibilità. Ma l’inserimento ulteriore di un nuovo strumento contiene una serie notevole di difficoltà, con le quali si potrebbe forse riempire un libro, qui ne vengono indicate alcune: la batteria è lo strumento del ritmo per antonomasia, cioè essa dà Tempo e Ritmo e serve agli altri musicisti affinché serva ugualmente come orientamento che come anche battistrada. Poiché una registrazione su nastro magnetico lascia malvolentieri che un suonatore di batteria si intrometta nella sua opera, si trova qui in una situazione completamente e veramente non naturale, il batterista deve seguire i cambiamenti di tempo del cd e appunto continuamente “correre dietro” invece di guidare. Né nell’orchestra né nelle parti soliste c’è nella Nona sinfonia qualche strumento a cui Beethoven avrebbe concesso una presenza veramente continuata, certamente con buon fondamento. Poiché Massimo Aiello suona il suo programma anche dal vivo, dovrebbe probabilmente farsi vedere piuttosto di sbieco, lui dovrebbe star seduto almeno due minuti rilassato davanti al suo strumento e lasciare che il cd suoni da solo davanti a lui, invece suona con il disco veramente senza interruzione, sia che questo sia adatto sia che non lo sia. Infine si pone ancora la domanda: dove si va con la batteria nella Nona sinfonia? Naturalmente la batteria non dovrebbe stare al centro, lì è veramente spiazzata. Poiché essa però qui ora per una volta sta al centro, semplicemente sulla base del concetto del disco, è necessario fare una difficile passeggiata sulle vette, che troppo spesso finisce solo in una pianura sassosa. Per concludere però tutto questo suona non del tutto male nel primo movimento nasce attraverso la batteria perfino un quasi già boccheggiante, che ricorda le numerose versioni di Toccate adattate a rock. Spesso Aiello “bara” ma opera in modo molto impegnato cosicché un’altra misura nella dinamica e numerosi cambiamenti di tempo e di ritmo si sviluppano attraverso una mescolanza di batteria rock e jazz. Il patibolo scatta però alla fine con un Assolo di batteria di otto minuti completamente spiazzato in mezzo alla quarta parte, manca ora solamente un sommesso crepitare, con il quale la cassetta con la registrazione classica viene di nuovo fatta partire e l’assurdità è perfetta.

Non è un’idea così cattiva, ma per favore…

 

Hendrik Stahl



Hendrik Stahl



Trackliste

01 1st Movement 16:25

02 2nd Movement 15:17

03a Present For Ludwig 1:39
03b 3rd Movement 14:29

04a 4th Movement 22:30
04b Melodic Drum Solo 7:50
04c Resto del Finale / Rest Of Final 1:43

Besetzung


Drums: Massimo Aiello

Slovak Radio Symphony Orchestra (Walter Attanasi)
Slovak Philharmonik Chor (Jan Rozehnal)

Sopran: Nancy Gustafson
Alt: Marianna Kulikova
Tenor: Sergej Larin
Bass: Maurizio Muraro


Zurück zum Review-Archiv

So bewerten wir:

               00 bis 05

Nicht empfehlenswert

06 bis 10

Mit (großen) Einschränkungen empfehlenswert

11 bis 15

(Hauptsächlich für Fans) empfehlenswert

16 bis 18

Sehr empfehlenswert

19 bis 20

Überflieger