TORNA A RECENSIONI CD                                                                  BACK TO CD REVIEWS

___________________________________________________________________________________________________

 

  ROCKSHOCK - Roma - Italia (www.rockshock.it)

     Go to english translation    

_________________________________________________________________________________________

 

 

 
  Ultime novità     
             
 


 


 

Sondaggio
Vota  -  Risultati dei sondaggi
Voti : 12


 

Top - Siti web
Ritual of Rebirth (IT)
JustLIES (IT)
::E-SLASH:: (IT)
Empirica (IT)
Il Pessimo Elemento (IT)
FuoriTempo (IT)
ci s' ha (IT)
Se vi fidate dei nostri consigli... (IT)
Rod Of Ruin (IT)
Dario -V- canzoni da scaricare e ascoltare (IT)
 


 

 
La Nona Sinfonia di Beethoven a ritmo di batteria

Inserito il 04 novembre 2003 alle 09:00:00 da Giorgio Riccitelli. IT - Recensioni - Cd
Referer : www.massimoaiello.com


Massimo Aiello ha realizzato un disco coraggioso, a dir poco originale, che colpisce per sensibilità e professionalità




 


Massimo Aiello

Tribute To Beethoven (Drum In The Symphony N.9)

(Cd, Azzurra Music, 2001)

classica, jazz

7,5/10


“La mia intrusione con la batteria nella grande opera di Beethoven, oltre ad essere motivo di studio, vuole anche essere un modo per ringraziare quest’uomo per il suo contributo all’umanità, sia sul piano musicale che nell’espressione di valori come l’amore, la giustizia e la libertà. Ritengo siano cose da condividere con tutti. Spero di non aver troppo disturbato l’opera originale. Buon ascolto.”

Con queste semplici e sincere parole Massimo Aiello introduce il suo progetto Tribute To Beethoven, un album che racchiude fedelmente lo spettacolo omonimo che il musicista propone dal vivo dal 1987 e che viene anche allegato al suo “Libro-Metodo”.

Massimo Aiello suona la batteria dal vivo in diretta su base registrata (orchestra e coro) della Nona Sinfonia di Beethoven, eseguita dalla “Slovak Radio Symphony Orchestra” diretta da Walter Attanasi, e lo fa con precisione ed eleganza, con quel pizzico di irrazionale coraggio in più che ci vuole ogni volta che si cerca di contaminare “mostri sacri” come il compositore tedesco.

Il percussionista partenopeo si definisce un artista prevalentemente autodidatta nella sua ricerca musicale tanto da avvicinarsi allo studio della musica già all’età di 10 anni. Fin dai i primi anni ’80 frequenta vari corsi con alcuni fra i più importanti insegnanti di batteria riscuotendo sempre ottimi consensi, ma è con il suo spettacolo da solista Tribute To Beethoven che riesce a distinguersi in modo importante ed originale, portando con grande successo il suo progetto in giro per l’Italia (teatri, piazze e festivals).

L’opera si divide in quattro movimenti: il 1° Movimento, allegro ma non troppo, un poco maestoso; il 2° Movimento, molto vivace; il 3° Movimento. adagio e cantabile; il 4° Movimento, presto con assolo melodico di batteria e finale.

Un progetto a dir poco originale, che colpisce per sensibilità e professionalità. Un approccio sicuramente innovativo e creativo ad un classico come la Nona Sinfonia di Beethoven, con quella bella dose di rispetto ed umiltà che molti altri invece non hanno.

Massimo Aiello è uno straordinario batterista, percuote le pelli e fa vibrare i piatti con il suo stile fenomenale, a metà fra la classica e lo “standard jazz”. Uno spettacolo veramente per “palati fini”. Per chi avrà la possibilità di vederlo in azione dal vivo, uno show imperdibile.

 


: | Torna indietro
Aggiungi - Commenti
Login Anonimo
Messaggio  
Vota!  / 5
 
 
************